Comune di Calasetta

Benvenuti nella Rete Civica del comune di Calasetta

Il sito contiene delle sezioni informative riguardanti l'Amministrazione comunale ed il territorio del comune

Comunicati stampa

Sagra del Pilau: la quinta edizione andrà in scena l’11 e 12 maggio 2019

07 Novembre 2018

Comune di Calasetta

“Sagra del Pilau: la quinta edizione andrà in scena l’11 e 12 maggio 2019”

Per il Comune di Calasetta i tempi sono maturi per comunicare le date del prossimo appuntamento della “Sagra del Pilau”. La quinta edizione dell’evento consacrato al piatto protagonista della tavola tabarchina si terrà sabato 11 e domenica 12 maggio e l’amministrazione guidata da Antonio Vigo è già al lavoro per mettere a punto il programma della grande festa di primavera.

«È nostra precisa volontà allestire un evento che fonda la formula forte della manifestazione enogastronomica con alcune novità capaci di impreziosire una rassegna apprezzata da cittadini e visitatori», annuncia Sergio Porseo, consigliere delegato a Turismo e Pro loco.

Insomma, festa che vince non si cambia ma gli spunti innovativi (dagli ospiti ai convegni a tema, senza dimenticare l’intrattenimento) non devono mancare: «Questo evento, nato appena quattro anni fa, sta crescendo: i numeri lo testimoniano», aggiunge Porseo. Il 2018 ha registrato, in relazione al Comune di Calasetta, un’impennata del flusso di visitatori nel mese di maggio (fonte Sired: +33,74% di arrivi rispetto al 2017) e la Regione ha premiato la “Sagra del Pilau” con un fondo di 11 mila 700 euro, in qualità di “manifestazione pubblica di grande interesse turistico”.

Sulla stessa linea, Cristiano Mercenaro, assessore allo Sport e ai Servizi Tecnologici: «La rilevanza gradualmente conquistata dall’evento ci ha consentito di presenziare a iniziative del gusto e della cultura in Italia e all’estero: dopo Milano Expo e Madrid, di recente siamo stati alla Giornata Storica Pegliese in Liguria, dove il pilau ha rappresentato il nostro paese in un contesto internazionale».

Il piatto di fregola insaporito con la granseola, infatti, come sottolinea ancora Mercenaro, «è una pietanza simbolo: riassume in sé una nostra risorsa produttiva, ovvero la pesca, e rievoca il mare come coordinata storica ancora all’epopea dei tabarchini».

In attesa delle novità della prossima edizione, gli amministratori confermano la volontà di fortificare il sodalizio con le realtà associative locali: «Per la buona riuscita della prossima edizione, contiamo sulla inestimabile collaborazione di associazioni, società sportive, commercianti e naturalmente cittadini», conclude Mercenaro.

Leggi tutto

Centenario della Prima Guerra Mondiale: il discorso del sindaco Vigo in occasione della commemorazione

04 Novembre 2018

Carissimi concittadini,

oggi, in qualità di Sindaco, sono chiamato a commemorare il centenario della Prima Guerra Mondiale, conclusasi il 4 novembre del 1918 con una vittoria capace di inorgoglire l’Italia dell’epoca ma anche di configurarsi come una tragedia mai dimenticata per milioni di famiglie che in essa hanno perduto i propri mariti, figli e genitori.

Da questa Piazza storica intitolata a Pietro Belly, ingegnere e Ufficiale Sabaudo, mi preme, a titolo personale e di tutta l’Amministrazione Comunale, salutare e ringraziare le autorità intervenute:

il nostro parroco, don Giovanni Cauli, e tutti coloro che con prezioso e costante impegno collaborano con la Parrocchia di Calasetta per rinforzare la fede che ci unisce, asse portante e vigore della nostra comunità; le delegazioni dei militari in congedo che con il loro operato danno lustro alla nostra cittadina; la Polizia Municipale, i Carabinieri e la Marina che presidiano con impegno e senso civico il nostro territorio; la Banda musicale Giacomo Puccini e tutti i suoi componenti; la dirigente, gli insegnanti e gli allievi delle nostra scuola primaria e secondaria “Tecla Sollai”.

Il 4 Novembre simboleggia il completamento dell’Unità d’Italia e la festa delle Forze Armate: questo deve essere vissuto oggi con un sentimento di orgoglio, ma anche con il senso di proiezione verso i valori di rispetto e collaborazione, che in mezzo a non poche difficoltà, ci devono fare sentire soggetti attivi all’interno dell’Unione Europea e nella società mondiale delle Nazioni.

La commemorazione del 4 novembre rappresenta un momento di riflessione sulla natura della guerra che è sempre crudele e dolorosa; sempre sbagliata ed evitabile.

Oggi vogliamo festeggiare, dunque, le Forze Armate che operano a difesa della Patria ed assolvono ad un compito delicato e imprescindibile assicurando la prevenzione e la sicurezza nella nostra società e nella nostra comunità.

In questa giornata solenne, riteniamo doveroso ricordare i tanti Combattenti di terra e di mare che, letti, uno ad uno, dalle nostre associazioni di ex combattenti, hanno perso la loro vita nel corso delle prima e della seconda guerra mondiale. Essi rappresentano la nostra gente, i nostri eroi, le vite umane sacrificate per costruire un futuro migliore e per ristabilire le condizioni di libertà che oggi ci consentono di vivere entro i confini di una civiltà democratica.

Ieri si è svolta all’interno della nostra aula consiliare, alla presenza di una nutrita assemblea di concittadini, una commovente e solenne cerimonia durante la quale il tocco di una campana ha scandito i nomi dei nostri 23 giovani caduti nel corso della Prima Guerra Mondiale. In ricordo della loro vita sacrificata alla Patria, ai nipoti e pronipoti, è stata conferita una medaglia commemorativa trascritta nell’indelebile “Albo d’oro della Grande Guerra”.

Devo ringraziare per l’impegno profuso ai fini della realizzazione di questo evento il nostro concittadino e amico, il Cavaliere Graziano Mei, delegato nazionale della benemerita Associazione degli Autieri d’Italia, e l’Assessore alla Cultura del Comune di Calasetta, Remigio Scopelliti, per il lavoro di puntuale ricerca storica e ricostruzione di radici comuni.

A conclusione di questo momento commemorativo voglio condividere con tutti voi l’impegno che l’Amministrazione Comunale e le associazioni culturali di Calasetta, insieme a tutte le comunità ligure-tabarchine del Mediterraneo, stanno mettendo in campo nel ricomporre, nell’immane mosaico della Storia, le vicissitudini di un popolo che nel XVI° secolo emigrò da Pegli sulla rotta dell’isola tunisina di Tabarka per poi diffondersi nel XVIII° secolo nel Mar Mediterraneo. Il nostro è un popolo che, pur tra mille peripezie e difficoltà, ha conservato la propria identità di lingua, di fede e di tradizioni, arricchendosi contestualmente di culture lontane.

Ho l’orgoglio di comunicarvi che oggi l’epopea tabarchina è in corsa per il riconoscimento all’UNESCO come bene immateriale dell’umanità ed alto esempio di come popoli lontani nella religione e nella cultura, possano integrarsi e concorrere al bene comune perseguendo ideali di pace e di convivenza civile.

Viva le forze armate, viva l'Italia!

Antonio Vigo, Sindaco di Calasetta

Leggi tutto

Calasetta a Pegli: bilancio di un viaggio tra gusto e cultura

23 Ottobre 2018

Comune di Calasetta

“Calasetta a Pegli: bilancio di un viaggio tra gusto e cultura”

 

Una vetrina internazionale per mettere in bella mostra le eccellenze enogastronomiche locali, ma anche un’occasione per fare il punto sul progetto di riconoscimento dell’epopea tabarchina come patrimonio immateriale dell’umanità presso l’Unesco.

Per il Comune di Calasetta, presente con una delegazione alla “XXVIII Giornata Storica Pegliese” tra il 19 e il 21 ottobre scorsi, la trasferta ligure d’autunno ha avuto una duplice valenza.

«Anzitutto il nostro Comune ha avuto l’opportunità di partecipare attivamente a un evento incentrato sulla cultura tabarchina – commenta l’Assessore allo Sport e ai Servizi Tecnologici Cristiano Mercenaro – portando in dote il piatto tipico della nostra tavola: il pilau».

La Giornata Storica Pegliese, quest’anno, ha imperniato il suo focus sulla cucina tabarchina, chiamando a raccolta delegazioni (composte non solo da autorità politiche, ma anche da esperti e chef) dalle aree culturali e geografiche su cui ancora è incisa l’impronta della “tabarchinitudine”: Spagna, Francia, Tunisia e Italia.

«Questo ci ha consentito di consolidare i rapporti con le realtà connesse alla storia dell’epopea tabarchina contribuendo, attraverso la pluralità di gusti e sapori portati in tavola, di rafforzare il nostro sentimento di appartenenza a una compagine culturale multisfaccettata ma unitaria», aggiunge Mercenaro.

E proprio in nome di questo radicamento alla grande storia dei tabarchini, l’iniziativa di Pegli ha permesso un confronto concreto e produttivo in relazione a un’istanza molto cara alle amministrazioni ospiti in Liguria: lo stato di avanzamento della richiesta all’Unesco, profilata dal 2010, di riconoscere l’epopea di Tabarca come patrimonio immateriale e intangibile dell’umanità.

«In rappresentanza del Comune di Calasetta – precisa Mercenaro – ho preso parte a una tavola rotonda durante la quale la studiosa Monique Longerstay, referente all’Unesco, ci ha informato circa la necessità di completare la nostra richiesta di riconoscimento con alcune integrazioni documentarie».

La “XXVIII Giornata Storica Pegliese” è stata organizzata dal circolo culturale “Norberto Sopranzi” e la delegazione calasettana, oltre all’Assessore Cristiano Mercenaro, ha incluso il delegato al Turismo Sergio Porseo e lo chef Tony Porseo.

Leggi tutto

Tutela della lenticchia nera calasettana: prosegue il progetto di valorizzazione

17 Ottobre 2018

Comune di Calasetta

“Tutela della lenticchia nera calasettana: prosegue il progetto di valorizzazione”

 

Dopo l’appuntamento del luglio scorso, Calasetta si prepara a ospitare il secondo incontro consacrato a un progetto capace di inquadrarsi tra l’identità agricola e le coordinate culturali del piccolo Comune tabarchino: la tutela della biodiversità della lenticchia nera.

Grazie alla collaborazione tra amministrazione comunale e Laore (Agenzia Regionale per lo sviluppo in Agricoltura), l’aula consiliare di Calasetta, domani 18 ottobre alle 17.30, ospiterà un nuovo appuntamento di animazione del disegno di rivalorizzazione del legume.

La lenticchia nera, dalle rilevanti proprietà nutritive, era infatti coltivata fino agli anni ’60, salvo poi subire un calo produttivo culminato con la sua pressoché totale scomparsa dalla filiera isolana.

Con l’incontro di domani, si entrerà nel vivo delle azioni di valorizzazione: «Dopo la valutazione della bozza di statuto e l’atto costitutivo della comunità di tutela della biodiversità della lenticchia nera di Calasetta – spiega il sindaco Antonio Vigo – si passerà alla distribuzione dei semi del legume, da parte dell’azienda “Tupei”, alle persone e imprese interessate alla coltivazione».

Iniziative concrete in vista di obiettivi “ufficiali”: come spiega Francesco Sanna dell’Agenzia Laore (presente al dibattito di domani anche in qualità di coordinatore dei lavori), «si punta a ottenere il riconoscimento, dal Ministero delle Politiche Agricole, di “pat” ovvero di prodotto agricolo tipico, giungendo infine a un vero e proprio marchio ufficiale della lenticchia di Calasetta».

L’incontro di animazione di domani è aperto al pubblico.

 

Il Comune di Calasetta

 

 

 

Leggi tutto

Il Pilau Calasettano ospite della Giornata Storica Pegliese

16 Ottobre 2018

Comune di Calasetta

“Il Pilau Calasettano ospite della Giornata Storica Pegliese”

 

Il Pilau è pronto per una nuova avventura oltremare: venerdì 19 ottobre il piatto principe del panorama culinario calasettano approderà a Pegli, in Liguria, in vista della “XXVIII Giornata Storica Pegliese” in programma fino a domenica 21 ottobre.

Per l’occasione, una delegazione tutta isolana (composta dall’assessore allo Sport del Comune di Calasetta Cristiano Mercenaro, dal consigliere delegato al Turismo Sergio Porseo e dallo chef Tony Porseo), presenzierà all’evento che, quest’anno, si incardina sul convegno internazionale “La gastronomia tabarchina raccontata e degustata”.

Nel parterre internazionale di ospiti non mancheranno chef e studiosi provenienti dai “luoghi-tassello” del grande mosaico tabarchino: Tunisia, Spagna, Francia, Genova, Carloforte e Calasetta.

«Dopo la tappa a Milano Expo e a Madrid, proporremo il Pilau accompagnato da una degustazione di vini della Cantina di Calasetta – spiega il Sergio Porseo – prosegue senza sosta la promozione di questo piatto di punta, unito alla divulgazione della nostra cultura attraverso i sapori».

Per l’assessore Mercenaro, la partecipazione all’evento consente anche il consolidamento dei rapporti con le altre realtà culturali contraddistinte dall’impronta tabarchina (Calasetta è gemellata con Pegli): «In attesa di svelare la data della quinta edizione della Sagra del Pilau, cogliamo con piacere l’invito dei “cugini” liguri: saranno due giorni densi di appuntamenti sotto il segno di storia, tradizioni ed enogastronomia».

Entusiasmo anche da parte dello chef Tony Porseo, esperto indiscusso della preparazione del piatto tipico a base di fregola con granseola: «Sono onorato di far parte della delegazione in partenza per Pegli: ho la certezza che il Pilau non sfigurerà affatto di fronte alle pietanze tipiche portate in scena dagli altri Paesi ospiti».

La “XXVIII Giornata Storica Pegliese” è organizzata dal circolo culturale “Norberto Sopranzi”.

 

Leggi tutto

Potenziamento urbanistico dell'area Pip: presto i lavori

05 Ottobre 2018

Comune di Calasetta

“Potenziamento urbanistico dell’area Pip: presto i lavori”

La vasta area Pip del Comune di Calasetta, vero e proprio cuore pulsante delle attività produttive locali (soprattutto artigianali e industriali), si prepara a una stagione di grandi cambiamenti.

Nei prossimi giorni prenderanno il via i lavori di completamento delle opere di urbanizzazione primaria della zona: con una dotazione finanziaria proveniente dal D.u.p.i.m. (Documento unico programmatico isole minori) di 175 mila euro, si procederà con la realizzazione di servizi fondamentali per le attività.

Il progetto, che riguarderà la sezione indicata sulle carte come “lato sinistro del Pip”, garantirà un sistema di fognature e canali, un impianto di illuminazione capillare e soprattutto il perfezionamento della viabilità interna.

Il sindaco Antonio Vigo pone l’accento sulla rilevanza di quest’ultimo punto: «Saranno ultimate alcune strade interne – precisa – finalmente si asfalterà una porzione dello svincolo che conduce dall’area Pip al Tupei Resort e infine sarà garantita la realizzazione dei marciapiedi».

Una serie di interventi, dunque, mirati a dotare l’area di tutti i servizi di cui le attività hanno bisogno per svolgere in maniera ottimale ogni lavoro: «Il Pip calasettano, come testimonia l’alta concentrazione di imprese e capannoni presenti, è un comparto nevralgico della nostra economia: questi lavori erano necessari e doverosi», osserva Vigo.

 

Il Comune di Calasetta

Leggi tutto

Raccolta differenziata: proroga dell'ecocalendario

04 Ottobre 2018

Comune di Calasetta

“Raccolta differenziata: proroga dell’ecocalendario”

 

 

L’amministrazione comunale di Calasetta proroga la validità dell’ecocalendario della raccolta differenziata.

Il documento, in uso dall’ottobre del 2017, presenta una calendarizzazione fino al settembre del 2018 ma dovrà essere considerato ancora valido fino alle nuove diposizioni dell’ente.

Nulla, quindi, cambia nella sostanza: «Tutto rimane invariato – commenta Roberto Lusci, consigliere delegato a Decoro e Ambiente del Comune – sia per quanto concerne i giorni di raccolta, che le tipologie di ripartizione dei rifiuti».

La proroga si è resa necessaria alla luce del sistema di nettezza urbana vigente a Calasetta: a partire dall’estate del 2017, in seguito al fallimento dell’impresa incaricata del servizio, la gestione è passata a una ditta (la Teknoservice) in via provvisoria.

Contestualmente il Comune di Calasetta, in collaborazione con il Comune di Sant’Antioco, ha attivato un nuovo bando per l’affidamento del servizio in via definitiva (le cui procedure sono attualmente alle ultime battute).

Fino a quel momento, tuttavia, nettezza urbana e raccolta differenziata continueranno a essere gestite provvisoriamente dalla Teknoservice: «Per questa ragione, dunque, l’ecocalendario è da considerarsi valido a tutti gli effetti: invitiamo i cittadini alla massima collaborazione», conclude Roberto Lusci.

In merito ai dati tecnici del calendario, i giorni di raccolta sono sei (dal lunedì al sabato), senza distinzioni tra zone, viste le dimensioni ridotte del territorio comunale, secondo lo schema seguente:

 

Lunedì: Umido/Ingombranti

Martedì: Secco

Mercoledì: Umido/Carta

Giovedì: Vetro/Metalli

Venerdì: Umido

Sabato: Plastica

 

Il Comune di Calasetta

Leggi tutto

Adeguamento antincendio nelle scuole: iniziati i lavori in via Oberdan

02 Ottobre 2018

“Adeguamento antincendio nelle scuole: iniziati i lavori in via Oberdan”

 

Hanno preso il via a Calasetta i lavori di potenziamento dell’edilizia scolastica nell’istituto di via Oberdan. Nello specifico, gli interventi recentemente inaugurati riguardano l’adeguamento del sistema antincendio dello stabile che accoglie gli alunni della scuola primaria e media (rigorosamente divisi, per ovvie esigenze educative e didattiche, su due piani separati).

Con l’inizio dei lavori, resi possibili grazie a una copertura finanziaria di 145 mila euro del progetto regionale Iscol@, gli studenti delle medie – le cui aule si trovano al piano superiore – sono stati trasferiti nella vecchia scuola di via Siciliani, non lontana da via Oberdan, dove rimarranno fino alla conclusione degli interventi.

«Le operazioni di adeguamento antincendio costituiscono misure di primaria rilevanza per la sicurezza dei nostri studenti – commenta il sindaco Antonio Vigo – inoltre mettere a frutto i finanziamenti ottenuti grazie al progetto regionale Iscol@ è motivo di soddisfazione per questa amministrazione».

Tra le misure contemplate nel piano è previsto l’adeguamento delle porte di sicurezza, la verifica della collocazione degli estintori, il controllo della posizione dei tramezzi strutturali.

Leggi tutto

Viabilità urbana: 115 targhe per le strade senza nome

26 Settembre 2018

Comune di Calasetta

“Viabilità urbana: 115 targhe per le strade senza nome”

Niente più strade senza nome nella rete viaria del Comune di Calasetta. Procedono infatti senza sosta i lavori di posizionamento di 115 targhe nelle arterie cittadine finora sprovviste di denominazione. L’intervento di razionalizzazione e potenziamento della funzionalità stradale, promosso dall’esecutivo di Antonio Vigo, riguarda alcune aree del centro urbano e molteplici zone del territorio extraurbano.

«La collocazione delle targhe risponde all’esigenza di conferire a ogni via una precisa identità e garantire una sua rapida individuazione da parte degli utenti – spiega il consigliere alla Viabilità Salvatore Altadonna – soprattutto in riferimento a zone non propriamente centrali ma comunque abitate e dunque soggette a specifiche forme di urbanizzazione».

Targhe nuove di zecca, quindi, in località finora sguarnite come le zone “Delle Piane”, “La Salina”, “Sciamain” e “Costiera”. Ma anche nel centro urbano, seppur in maniera ben più contenuta, sono comparsi i nuovi pannelli: come in via “Strada Vecchia”, non lontano dall’entrata del paese.

«Ribattezzare le vie fino a questo momento prive di nome comporta altri effetti positivi di diversa natura – precisa il consigliere – la consegna della corrispondenza ne trarrà giovamento e, con l’inserimento delle nuove vie nella rete dei navigatori, il traffico e la mobilità alla guida saranno facilitati».

In ultima battuta, osserva Altadonna, «alcune targhe logorate sono state sostituite da pannelli nuovi: siamo certi che l’intera cittadinanza ricaverà benefici da questo provvedimento».

 

Il Comune di Calasetta

Leggi tutto

Nuovi alloggi a canone sociale: presto i lavori

24 Settembre 2018

Comune di Calasetta

“Nuovi alloggi a canone sociale: presto i lavori”

Partiranno nei prossimi giorni i lavori di realizzazione di undici appartamenti a canone sociale nel pieno centro di Calasetta. Con un fondo regionale di 650 mila euro, l’amministrazione comunale ha promosso il progetto di edilizia abitativa mirato a soddisfare le esigenze delle famiglie calasettane appartenenti alle fasce economiche più svantaggiate.

Il piano di realizzazione degli alloggi si unisce a un preciso disegno di riconversione di un vecchio stabile: gli appartamenti sorgeranno, infatti, nell’area del magazzino comunale di via Dante, attualmente adibito a deposito.

«Dopo la firma del contratto con l’impresa che si è aggiudicata l’appalto – spiega il sindaco Antonio Vigo – l’inizio dei lavori è pressoché imminente e il vecchio edificio di proprietà comunale cambierà volto».

Il vecchio magazzino, attualmente provato dall’usura e dai segni del tempo, si trasformerà in una moderna struttura su tre livelli: «Il primo piano continuerà ad essere sede di deposito per il Comune, grazie a un’opera di recupero funzionale – precisa Vigo – gli altri due saranno destinati agli alloggi».

E non mancherà un sottotetto con terrazza a disposizione dei nuovi inquilini di via Dante: proprio in merito ai destinatari delle nuove case a canone sociale, Vigo chiarisce che «saranno stilate le opportune graduatorie degli aventi diritto durante lo svolgimento dei lavori di costruzione».

Per quanto riguarda il numero degli alloggi, il sindaco precisa inoltre che il dato complessivo e finale ammonterà a undici: «Otto più altri tre grazie al cosiddetto ribasso sull’importo dei lavori».

Un progetto importante, pertanto, «che risponde alle esigenze dei cittadini economicamente più deboli ma che incarna, in un’ottica più ampia, un segno di sviluppo per l’intera comunità», conclude Vigo.

 

Il Comune di Calasetta

 

Leggi tutto

“Festa di San Maurizio: tutto pronto per celebrare il patrono di Calasetta”

19 Settembre 2018

Comune di Calasetta

“Festa di San Maurizio: tutto pronto per celebrare il patrono di Calasetta”

L’irrinunciabile fondamento religioso scandito da messe e manifestazioni solenni, unito a una buona dose di intrattenimento con musica e incontri letterari. Questa è la formula concepita dall’amministrazione comunale (con la collaborazione preziosa della Pro loco e di altre associazioni locali) per la Festa di San Maurizio dell’edizione 2018, in programma venerdì 21 e sabato 22 settembre. Senza dimenticare che, quest’anno, le maglie delle celebrazioni sacre per il patrono di incroceranno con quelle più profane della festa tipicamente settembrina “Viva l’uva” organizzata dall’associazione “Ancilla Domini”: a causa delle recente scomparsa di Peppino Leinardi (noto cantore calasettano), l’evento era stato rinviato in segno in lutto e riprogrammato, appunto, in parziale concomitanza con la Festa di San Maurizio (“Viva l’uva” è in cartellone per sabato 22 e domenica 23 settembre).

La festa di San Maurizio si apre venerdì 21 settembre con l’ottavo “Torneo di Basket Memorial Albertino Griva”: l’appuntamento è per le 17.30 al Palazzetto dello Sport.

In serata, alle 19, nell’aula consiliare di Calasetta, spazio alla letteratura con la presentazione del libro (interamente dedicato all’isola) “Un luogo senza storie non esiste” degli autori Pierluigia Troncia e Marco Matta.

A seguire, alle 22, momento musicale in Piazza Belly con l’esibizione della band “Wa’ in Bon’ora”, con cui si chiuderà anche il ciclo della manifestazione estiva “Venerdì calasettano”.

Sabato 22 settembre alle 14, ancora sport con il campionato regionale zonale "laser" a cura del circolo nautico di Calasetta. A seguire, momento clou delle celebrazioni sacre: alle 18.15 si terrà la processione solenne attraverso via San Maurizio, via Savoia, via Dante, via Regina Margherita e via Umberto, seguita dalla messa nella chiesa intitolata al patrono di Calasetta. Infine, alle 20.30 in Piazza Belly, serata musicale coi Biggi's.

Domenica 23 settembre alle 11, ritorna il campionato regionale di vela Sardegna (VII prova zonale "laser").

Il Comune di Calasetta

 

Leggi tutto

Rimborsi viaggio e assegni di merito: le misure del Comune in favore degli studenti

17 Settembre 2018

Comune di Calasetta

"Rimborsi viaggio e assegni di merito: le misure del Comune in favore degli studenti"

 

Il Comune di Calasetta, nell’ottica della tutela del diritto allo studio, ha formulato due provvedimenti in favore degli studenti calasettani meritevoli e appartenenti a fasce economiche disagiate.

Il primo consiste nell’erogazione di 23 assegni di merito (8 assegni di 210 euro ciascuno per gli allievi che nell’anno scolastico 2017/2018 abbiano frequentato le scuole pubbliche - comprese le scuole paritarie - secondarie di primo grado e altri 15 assegni del valore di 320 euro ciascuno per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado).

Con un impegno complessivo di spesa di 6480 euro, l’ente mira a garantire un aiuto concreto agli studenti che siano residenti a Calasetta al momento della presentazione della domanda, che abbiano riportato una votazione minima finale non inferiore al 7 (per chi ha sostenuto l’esame di maturità, la votazione non deve essere inferiore a 70/100; per chi frequenta gli istituti di primo grado il voto di classificazione dev’essere almeno “buono”), che abbiano superato l’anno scolastico senza debiti formativi e insufficienze, che per lo stesso anno scolastico non stiano percependo altre borse di studio. Inoltre gli studenti non devono essere ripetenti e il loro nucleo familiare di appartenenza non deve avere un reddito ISEE superiore ai 14650 euro.

La scadenza per la presentazione della domanda è fissata al 20 ottobre prossimo: sarà necessario compilare il modulo disponibile sul sito del Comune di Calasetta, all’Ufficio Segreteria e all’Ufficio Protocollo, allegando certificazione ISEE in corso di validità, attestato della scuola che certifichi la votazione finale (o certificato della scuola attestante l’abilitazione a rilasciare titoli di studio riconosciuti dallo stato chi ha frequentato una scuola paritaria), documento di identità del dichiarante.

Il secondo provvedimento, a sostegno degli studenti pendolari, consiste nel rimborso di parte delle spese affrontate per raggiungere le scuole secondarie superiori fuori Calasetta nell’anno scolastico 2017/2018. Per questa misura è stata fissata una percentuale di rimborso a seconda della fascia di reddito del nucleo familiare dello studente: da 0 a 4880 euro, il rimborso è pari al 60 per cento; da 4881 a 9760 euro, si ottiene la copertura del 40 per cento; da 9761 a 14650 euro, il 20 per cento.

La domanda per ottenere il contributo deve essere presentata entro il 30 settembre: il modulo (in cui è indicato anche l’elenco degli allegati necessari) è disponibile sul sito www.comune.calasetta.ci.it, presso l’Ufficio Protocollo e l’Ufficio Segreteria.

 

Il Comune di Calasetta

Leggi tutto

Pagina 4 di 5

Loading...
Contatti Rete Civica del comune di Calasetta
I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori. Grazie
Inserire il nome
Email errata
Inserire il testo
File permessi: jpg, gif, tiff, png, doc, docx, pdf, rtf, txt
Loading...
Attivazione anagrafe online Rete Civica del comune di Calasetta
Con questa registrazione avrete la possibilità di richiedere e stampare alcuni certificati di anagrafe e di stato civile, per sé e per i componenti della propria famiglia anagrafica, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo senza doversi recare presso gli uffici comunali.
I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori. Grazie
Inserisci il tuo nome
Inserisci il tuo cognome
Codice fiscale non conforme
Numero di telefono mancante
Email errata
Email errata
Allegare documento d'identità
File permessi: jpg, gif, tiff, png, doc, docx, pdf, rtf
File non presente
Devi accettare il consenso.